Anthurium cura e consigli per una pianta sana e fiorita
Casa e Giardino Piante da interno: consigli e cura

Anthurium cura e consigli per una pianta sana e fiorita

Anthurium o Anturio è una pianta originaria del Sudamerica, ma talmente diffusa da essere presente in tutte le case del mondo.
La sua popolarità è dovuta alla particolare predisposizione alla vita in appartamento e all’aspetto ornamentale di foglie e fiori.
Appartiene alla famiglia delle Araceae che comprende oltre 500 specie di Anthurium.

Tra quelle più diffuse troviamo Anthurium andreanum, Anthurium cristallinum e Anthurium scherzerianum.

Questa bellissima pianta verde produce fiori che vanno dal bianco alle diverse tonalità del rosa e del rosso.

Il fiore di Anthurium è composto da una foglia colorata, detta spata, e una infiorescenza lunga simile ad una spiga, detta spadice.

Anthurium fiori verde pallido

L’Anthurium andreanum è quella che più facilmente troviamo nei garden center, proposta nelle varie dimensioni, a prezzi abbastanza accessibili.

Una pianta molto giovane, come quella che vi mostro che è di appena 22 cm di altezza in vaso da 8 cm di diametro, la si può acquistare a 3-4 euro. Una pianta adulta può raggiungere e superare anche il metro di altezza e il prezzo andare oltre 100 euro.

La pianta di Anthurium è bella anche quando non fiorita, ma va da sé che l’eleganza e la particolarità dei fiori hanno un forte ruolo nella sua popolarità.
In commercio si trovano specie ibride che presentano foglie grandi e fiori vistosi in una gamma di colori molto più ampia.

La coltivazione dell’Anthurium, benché venga spesso presentata come pianta facile, è di media difficoltà.

Anthurium cura e consigli per una pianta sana e fiorita

Anthurium cura e consigli: cosa fare o non fare per avere una pianta di Anthurium sana e fiorita

E’ una pianta tropicale che necessita di temperature miti, attorno ai 16°C sarebbe l’ideale, e un elevato grado di umidità dell’aria, ma per favorire la formazione di boccioli va sottoposta al “periodo freddo”.
Il cosiddetto periodo freddo per l’Anturium prevede che per cinque settimane la pianta sia posta a temperatura notturna di circa 12°C.

É una pianta molto sensibile alle condizioni ambientali, teme il freddo, infatti sotto i 10°C subirà danni alle foglie e ai fiori, bisognerà prestare attenzione alle correnti d’aria, ai livelli di umidità bassi e andranno scrupolosamente evitati gli sbalzi di temperatura. Posta in posizione luminosa ma non ai raggi diretti del sole la pianta crescerà rigogliosa.

Anthurium cura e consigli

Quando le temperature si fanno gradevoli può essere ospitata all’aperto, purché le venga garantita una costante umidità del substrato e nelle giornate più calde sarà utile, per il benessere della pianta, bagnare le foglie (non bagnate i fiori).

Le annaffiature saranno frequenti così da mantenere il substrato umido e andranno fatte usando preferibilmente acqua piovana. In estate, per evitare choc termici e danneggiare la pianta, assicurarsi che l’acqua, sia delle annaffiare che quella usata per inumidire le foglie, non sia fredda.

La pianta va concimata ogni due settimane con concime liquido da diluire nell’acqua nella misura indicativa di 10 g ogni dl di acqua (seguire comunque le indicazioni sulla confezione del prodotto che usate).

Anthurium cura e consigli

Anthurium cura e consigli: Il rinvaso va fatto ogni due anni circa

Rinvasare la pianta ogni 2-3 anni, ma necessariamente se le radici escono dai fori sul fondo del vaso, nel periodo primaverile che va tra marzo e aprile.

Andrà scelto un terriccio poroso di torba con aghi di pino o terriccio di foglie, perfetto il terriccio per orchidee che ha anche il pH ideale (tra 5 e 6).

Nella fase di rinvaso possiamo procedere anche alla propagazione dividendo i fusti con radici che abbiano almeno un germoglio. La pianta può essere moltiplicata anche per talea di fusto, foglie e radici.

La riproduzione per seme è piuttosto difficile, va fatta in giugno e le nuove piante impiegheranno circa tre anni a fiorire.

Se vi andasse comunque di tentare la moltiplicazione per seme, appena raccolti andranno posti a germinare in substrato leggero con uno sottile strato in superficie di sfagno mantenuto umido e ad una temperatura di circa 25°C.

Per quanto riguarda la toelettatura non vi sono particolari indicazioni: andranno rimossi le foglie e i fiori secchi, si provvederà alla pulizia di foglie e spate con un panno morbido in microfibra leggermente inumidito per eliminare la polvere che col tempo si deposita.

blooming anthurium with green leaves

Alcune malattie possono colpire la pianta di Anthurium e farla ammalare gravemente o morire.

Radici e colletto sono particolarmente sensibili ai marciumi, andranno evitati con un terriccio ben drenante e annaffiature regolari ma non eccessive.

L’attacco di funghi può essere segnalato da macchie su foglie e sulla spata del fiore, in questo caso la pianta andrà trattata con specifico fungicida.

Acari, afidi, tripodi e cocciniglie possono attaccare la pianta, sarà utile la rimozione manuale delle cocciniglie con un batuffolo di cotone inumidito con alcol e il trattamento con insetticida.
Se la pianta verrà posta all’aperto si dovrà prestare attenzione alle limacce che attaccano foglie e fiori, sarà opportuno prevenire l’attacco utilizzando apposite esche.

Se la crescita è stentata potrebbe trattarsi di nematodi che attaccano le radici, questi parassiti sono difficili da combattere in casa, si suggerisce di affidare la pianta alla cura di un esperto, magari rivolgendosi al garden dove è stata acquistata.

houseplants by the window

In sintesi, per avere cura della vostra Anthurium dovrete porla in un ambiente luminoso, protetto da spifferi e correnti d’aria, irrigarla con costanza mantenendo il substrato umido, evitare di essere eccessivi con le annaffiature, vaporizzare l’ambiente attorno con acqua demineralizzata, concimarla ogni 15-20 giorni e di tanto in tanto spolverare con delicatezza le foglie.

Spero che l’articolo Anthurium cura e consigli ti possa aiutare nella cura della tue pianta.
Potrebbero interessarti altri articoli presenti nel blog, mi prendo cura personalmente di tutte le piante di cui parlo, dai un’occhiata alla sezione dedicata a Casa e Giardino.

Disclaimer: I banner qua sopra (o eventuali link a servizi e prodotti che potreste trovare nei post, servono per aiutarti negli acquisti e suggerirti prodotti di cui ho esperienza positiva. Contengono link di affiliazione, a me verrà riconosciuta una piccola commissione su ogni acquisto arrivato attraverso i link, questo mi aiuterà a sostenere i miei canali e continuare ad offrire contenuti di qualità, a te non verrà applicata nessuna maggiorazione, il prodotto ha il medesimo prezzo sia che venga acquistato seguendo il link o meno. 

3 thoughts on “Anthurium cura e consigli per una pianta sana e fiorita

  1. Mia mamma ha una pianta di anturium da 10 anni ma non è cresciuta molto da allora e fiorisce poco: in compenso sembra un bonsai… Seguirò i tuoi consigli per provare a rigenerarla un po’.

  2. Io sono sfortunata con le piante, avevo un bellissimo Anthurium ma si è seccato tutto questa estate perché mio marito l’ha lasciato in veranda al sole.
    Però ci riproverò seguendo i tuoi consigli.
    Ps ho ancora viva e rigogliosa la stella di natale di 7 anni fa per cui ti chiesi consigli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.